lunedì 4 aprile 2011

IL SUONO DELL' OLIFANTE: è uscito il nuovo disco



IL SUONO DELL’ OLIFANTE


Napoli come New York, come Berlino, come L’ Africa, Napoli come crocevia delle culture, Napoli che assorbe tutto e rigetta violentemente il tutto su i suoi figli e sul mondo intero, Napoli stratificata a più livelli, Napoli che affoga nell’ immondizia, Napoli dall’ aria irrespirabile, Napoli come una bella donna distesa sul mare, Napoli con i suoi fantasmi, Napoli…..

Questa è l’ ambientazione dove prende forma e si sviluppa: “IL SUONO DELL’ OLIFANTE” disco d’ improvvisazione sonora partorito dalla “mente malata” del trio avant/noise partenopeo: NEMBROT, in collisione con l’ uomo dell’ elettronica piemontese ANDREA FERRARIS. Napoli non racconta più di pizze e mandolino, ma produce e narra di destrutturazioni, di realtà negate, di anime oramai metallizzate, di pazzia, disagio e suoni rarefatti e malati, che oramai si legano inesorabilmente alla fisionomia di questa città moderna. Il suono dell’ olifante è un viaggio attraverso le desertificazioni delle città moderne, è una spremuta del disincanto e della sempre più, oramai, distanza della gente dalla gente, è un incontro tra l’ elettronica simbolo di un mondo che si trova ad uno stato tecnologico avanzatissimo e della musica fatta adoperando strumenti infetti e scarti lasciati da questa società consumistica, è uno schiaffo dato con violenza alla classica concezione di musica predefinita e di consumo. Suoni acustici, elettrici ed elettronici si fondono in una commistione visionaria tra ambient/noise ed elettronica povera che spalanca le porte ad atmosfere industrial dove le dilatazioni sonore la fanno da padrone e dove il ritmo viene totalmente abbattuto. Il disco esce per l’ etichetta do it yourself napoletana: ZERO SONICO RECORDS e per l’ etichetta pugliese HYSM?

1 commento:

  1. I think that is right bout that. Nice info and thanks. Need to get in google feed.

    aromatherapy

    RispondiElimina